IMG-20170226-WA0056

La prima mezza con la “famiglia” Reds Runners

Mentalità…parto da questa semplice parola sentita e risentita spesso nei discorsi Reds Runners, non so cos’altro possa spingerti a provare a fare quello che fino ad un anno fa avresti considerato un’impresa titanica, 21,0975 km che mai avrei fatto se non con un mezzo a due o quattro ruote.

Forse è proprio un discorso di Mentalità…

L’essere tornato alle corse a piedi parte da un invito della mia collega di lavoro Giada a provare alcune corse con un gruppo podistico di Pozzuolo Martesana nel mese di Settembre, gruppo che prima mi accoglie, poi mi sprona a dare qualcosa in più e piano piano diventa una seconda “famiglia”.

Gli allenamenti via via si fanno più intensi, perché per Mentalità ormai entrata in circolo vuoi dare quel qualcosina ogni volta di più… poi ti trovi di fronte ancora a quel numero 21,0975 km, ci pensi e ripensi e alla fine, grazie alla “famiglia” REDS decidi che il 26 Febbraio 2017 è la volta buona e sei ancora all’inizio di Gennaio.

Due mesi in cui macini km su km per arrivare pronto… poi eccoti a Treviglio.

Partenza veloce, l’entusiasmo mi fa volare in mezzo agli altri corridori, al decimo km sento un “ARDE” famigliare dello ZIO ELVIS, mi giro e lo vedo con CRISTIAN, capisco che sto dando forse troppo ma li seguo per alcuni km, finché il loro ritmo diventa troppo forte per me e ormai siamo prossimi ai 15… Li saluto perché il mio obiettivo è finirla essendo la prima mezza maratona della vita (spero di una lunga serie), rallento il mio ritmo per arrivare tranquillo all’ultima curva, dove l’incitamento della folla e di Mirko che ci aspetta al traguardo me lo fanno tagliare con soddisfazione mista a un po’ di stanchezza.

Mentalità, sacrificio, allenamento, corsa… non so come spiegare il tutto ma ce l’ho fatta. Il tutto grazie alla mia nuova “famiglia”… i REDS RUNNERS!!!

Ormai la Mentalità REDS “ARDE” in me

16806890_741952542647024_7386998442411762629_n

Reds Girls – Prima Maratonina di Treviglio

26 febbraio 2017, corro da 6 mesi e gli ultimi li ho passati a preparare questa gara…(5.35 del mattino si
corre, lo so non è normale)
Ore 8 ritrovo e si parte per Treviglio..in poco tempo arriviamo, ritiriamo i pettorali, ultime accorgimenti e
via alle 9.30 si parte.
Sono agitata come nelle ultime settimane solo a sentire parlare di questa gara… ma ormai ci sono, con me
le mie socie compagne della corsa mattutina (Betty, Michy e Monica) in più con noi corrono anche Luca,
Marco e Serena (REDS RUNNERS)
I primi km trascorrono tranquilli con la Michy che canta “Nel blu dipinto di blu (Volare )” e Marco che corre
qua e là con la sua maschera di carnevale (..l’allegria aiuta sempre)
Anzi Michy e Monica mi bloccano ogni volta che vado un po’ più veloce (ma fanno bene….l’esperienza!!)
Arriviamo al 10^ km, sto bene anche se li abbiamo percorsi un po’ più veloci del le previsioni iniziali.
15^ km la stanchezza si fa sentire ma ancora ce la faccio
18^ km sono stanca
19^ km (mai raggiunto prima di questo momento)sono davvero stanca… cammino per qualche metro ma
subito le mie compagne vengono a supportarmi… ce la posso fare, ma due km pesano tantissimo…
20^ km cavalcavia (quindi salita), sconfortata lo faccio e quando sono in cima vedo il cartello che segna 20…
mi viene da piangere, ma Betty arriva subito in mio aiuto, mi riprendo, tutti mi dicono che siamo arrivati e
in effetti siamo arrivati
21^ km corro, svolto a destra e finalmente c’è il rettilineo che porta all’arrivo, Serena e Marco sono davanti
a noi, ma manca poco.. ci teniamo tutti per mano e via è finita… mentre corriamo il signore che commenta
la gara (credo) dice il mio nome… non ci faccio subito caso perchè non so nemmeno come mi chiamo dalla
stanchezza, ma poi lo ripete e allora capisco che sono io…. e piango!!
Perché sono contenta, perché non avrei mai pensato di riuscirci, perché ho fatto dei sacrifici ma sono
serviti.
Certo non avrò fatto un tempo considerevole per chi corre da tempo, ma non importa, l’importante è che
sono fiera di me ed è vero sono un po’ emotiva… ma se non ci si emoziona per quello a cui si tiene…
Grazie a tutto il gruppo per avermi accolta in modo davvero carino, grazie alle mie socie che mi aiutano
sempre e mi aspettano anche quando potrebbero fare dei tempi molto più bassi e grazie a Mirko, Chiara,
Valeria e i miei genitori per il tifo da stadio!!
Lale
Reds girl
Reds runner

Mezza Maratona di Treviglio: Parole della prima mezza di un nuovo Reds

Riassunto della mia Mezza di Treviglio:
Partenza …..che bello
Primi 2km mi superano tutti
5km dai tra un po’ e un po’ ristoro(tanto non mi fermo)
6km però bello adesso che ho spezzato il fiato va meglio (però ne mancano tanti)
10km si va bene ho un buon ritmo
15km dai non manca molto
18km manca poco (ma se stavo a letto era meglio)
19km polpacci a pezzi (ma il fiato c’e…..ma se non ci sono le gambe dove vado)
20km salita e prime apparizioni dei santi
21esimo tanta fatica ma bellissimo aver fatto la mia prima mezza ufficiale con voi……grandissimo gruppo.

Grandi reds ….

CHICAGO MARATHON

Sono le ore 8.30 del 7 ottobre, la delegazione REDS CHICAGO MARATHON, composta da Stefano e lo Zio, si ritrova alla Malpensa pronta a partire.

E’ giunto il momento di affrontare un’importante Major, sono stati, almeno per uno dei due, 4 mesi di duro allenamento…l’altro folle non si allena a lui piace soffrire…e per alleviare la sofferenza doverosa sosta al duty free per fare il carico di liquidi…si sa…in vista di una maratona è importante idratare bene il fisico…e giù di grey goose e sciottini di sky vodka per scaldarci.

chicago2

Il viaggio scorre liscio tra vodka e due risate con il Gallo Cedrone…

Finalmente dopo lunghe ore eccoci a Chicago, la città con il suo skyline ci conquista, l’albergo è na’ zozzeria ma poco importa, siamo lì per correre, divertirci e frantumare il cronometro con un nuovo PB (che poi si rivelerà un PD!!!). Dimenticavo, nella hall dell’hotel non può mancare il solito banco Terramia con l’allegra comitiva dove però fatichiamo ad integrarci!!!

E’ sabato di vigilia, tradizionale corsetta in zona partenza poi via a colazionare come se non ci fosse un domani…sempre nell’ottica di idratare e riempire il fisico delle giuste energie.

Il village ci aspetta per il ritiro pettorali e solito shopping…come per tutte le Major è sempre bello, con dei grandi spazi di rappresentanza dove poter conversare con gli altri runner e condividere con loro l’ansia pre-gara!!!

Da averi atleti ci concediamo una seduta di scarico all’interno del centro fitness-spa dell’Hilton (quartier generale dei top runner)…un posto veramente a 5 stelle…nà reggia!!! Lo Zio non manca di conversare amabilmente con un americano medio…vi ometto i contenuti della conversazione!!!

Ovviamente la sera pieno di carboidrati al pasta party organizzato sempre all’Hilton…ormai siamo di casa!!!

E’ la mattina della gara, la giornata è splendente, la temperatura vicino ai 10gradi…ottimale per una maratona. Viviamo a pieno gli istanti prima della partenza…in fila per il Bagno!!!

chicago1

3-2-1…si parte!

Si dividono subito, troppo diversi i ritmi, troppo diversa la preparazione… sarà una gara da affrontare in solitaria per entrambi.

Il clima, la partecipazione, il tifo è tipico delle Major…la gente urla, li sostiene, li sprona a non mollare.

Difficile descrivere le sensazioni ed emozioni, la proiezione a metà gara di chi si è allenato è da record, chi non si è allenato resta constante proiettato verso un tempo che non sarà il PB ma comunque di tutto rispetto…da oltre oceano tutto il gruppo Reds infiamma la chat!!!

Non è la prima maratona sanno che dopo la metà è importante saper gestire le energie per completare al meglio.

Per Stefano sono gli ultimi km, al 40esimo km si accorge che è leggermente sopra le 3 ore, prova a spingere,  BB una salita negli ultimi 800 mt gli taglia le gambe ma non molla, al termine della salita ecco la curva che mette davanti la traguardo…il cronometro è una brutta sentenza…ecco lo scoccare delle 3 ore ed i 195mt ancora da percorre…il cronometro si fermerà a 3h00min36BBsec.

Ma lo Zio?…non ce lo siamo perso, è costante, è tenace, non molla…arriva stremato ma con un tempo di 3h13min39sec…gran tempo per non essersi allenato!!!

chicago3chicago

Dopo l’arrivo si concedono una birretta gentilmente offerta dall’organizzazione e si avviano verso l’uscita, PRESENTI E CONTENTIi, dove ad attenderli ci sarà Sandrino…ciò che succederà da qui alla partenza è rimasto a Chicago…insieme allo Zio!!!

Firenze Marathon

La vigilia della maratona è finalmente arrivata!

In questo sabato 26 novembre 2016, per i nostri maratoneti, un viaggio a senso solo: destinazione Firenze!

whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-44 Il gruppo si ritrova direttamente nel bel capoluogo toscano nel pomeriggio, giro veloce per la città, la sera pasto leggero e tutti sembrano pronti ( più o meno ) per la grande giornata di Domenica. Ci siamo!

Domenica mattina la sveglia suona presto, il ritrovo è alle ore 7.15 per immagazzinare un po di energie con una bella colazione in compagnia, foto di gruppo e via che si va!

Inizia a salire la tensione!

 

 

whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-55Dopo la consegna delle sacche via veloci verso la partenza, dove, tra selfie e battute, il gruppo aspetta di poter cominciare a correre… 3… 2… 1… VIA!

La maratona di Firenze è davvero iniziata, ed ora, per ognuno dei nostri ragazzi, è arrivato il momento di dare il meglio di se!

Come tutte le maratone così affollate i primi km si fanno in gruppo, si scherza e ci si gode il clima di festa!

Davide e Masca cominciamo bene, mantenendo il loro ritmo, subito dietro loro c’è Ivan. Serena e Betty partono tranquille per godersi al meglio la corsa e dosare le energie. Fabio, Sergio e Marco impostano subito il loro gran passo, bravi! mentre Elvis e Stefano sono già in fuga! A chiudere la scia Reds ci sono loro, i belli del gruppo: Mirko e Belet.

Fino al 20°km tutto fila liscio, i nostri runner stanno bene e si godono la corsa: Canto e Masca mantengono il ritmo come degli orologi svizzeri, Serena e Betty dopo un cenno d’intesa mettono gli auricolari e cominciamo ad aumentare il passo, sono in forma! Brave ragazze! Sergio e Fabio stanno alla grande e per Marco inizia invece la volata! Anche Ivan mantiene bene i suoi tempi: bravo!!!! Mirko e Belet si stanno godendo al massimo la corsa e i ristori tra un video e un selfie! Fantastici! I nostri top runners, Elvis e Stefano, giù a testa bassa, puntano a chiudere in 3h05m.

Ora inizia il bello, ora inizia la vera sfida contro il tempo e contro se stessi. Forza ragazzi!!!!

Al 30° km la corsa comincia a farsi dura… Masca deve fermarsi per problemi alle anche e anche Ivan accusa problemi al ginocchio che lo costringono a rallentare. Mannaggia! Il Canto alle prese con la sua prima maratona continua in solitaria, rallenta un pò ma cerca di portarla a casa al meglio, non avere il sostegno di Angelo si sente!

Elvis e Stefano incontrano qualche difficoltà e rinunciano al loro obiettivo ma chiudono comunque a 3h18m. Due Fenomeni! Poco dopo ecco tagliare il traguardo Marco, alla sua prima maratona, un gran tempo: 3h40m! Doppio orgoglio per lui!

Il resto della squadra è intorno al 35° km con una salita spezza gambe che però porta a soli 7km dal traguardo. Dopo il ponte ritorniamo verso il centro di Firenze dove passiamo per ben due volte dalla piazza del Duomo per ricevere la carica del pubblico per gli ultimi km… Si ma, quando arriva la fine???!!!

Mirko e Belet decidono che è il momento di aumentare un pò il passo e anche loro puntano al loro PB.

Ora mancano solo un paio di km… si inizia a vedere la fine e non ci si crede quasi.

Intanto arriva Fabio che stoppa il tempo a 3h48m! Mitico fabio! finalmente sotto le 3h50m! Obiettivo raggiunto!

Arriva anche Sergio che nonostante un problema muscolare chiude la sua prima maratona in 3h59m!! Grande!

img-20161127-wa0007Finalmente gli ultimi metri anche per il Canto: ecco il Duomo e l’arrivo! 4h03m! Felice, stanchissimo, e orgoglioso di aver finito! Un grosso bravo anche al nostro super papy!

Di lì a poco ecco spuntare le nostre super ladies Betty e Serena che chiudono in 4h16m. Fantastiche! Tagliano il traguardo felici e ancora piene di carica! Le donne hanno sempre una marcia in più!

whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-56Ci siamo quasi, la missione Firenze Marathon è quasi conclusa! Mancano all’appello Belet e Mirko che trovano il loro miglior tempo finendo in 4h35m. Raggiungono il traguardo anche  Masca e Ivan, che nonostante il dolore migliora il suo PB! bravi!

La Firenze Marathon si è conclusa per tutti i Reds, ora non resta che festeggiare l’impresa davanti ad una bella fiorentina e ad una bottiglia di vino!

whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-57whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-29whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-45img-20161127-wa0014whatsapp-image-2016-12-14-at-19-22-42

Come sempre presenti e contenti!

Gooooo REDS RUNNERS!!!

In 600 alla Pozzuolo Christmas Run & Walk 2016

Articolo della Gazzetta del’Adda del 26/11/2016:

«Siamo molto soddisfatti di com’è andata, è sempre bello vedere che la gente è stata bene» Il maltempo di domenica non ha fermato la terza manifestazione podistica organizzata dall’«Asd Reds». Premiato il gruppo «Gp Melzo»

Tutti di corsa per la terza edizione della «Pozzuolo Christmas run&walk». Alla manifestazione podistica non competitiva, organizzata dall’«Asd Reds Runners», hanno partecipato ben 600 podisti. Nonostante il brutto tempo, domenica mattina hanno invaso il centro sportivo di piazzale Nenni.

«Come ormai da tre anni i partecipanti hanno scelto tra 5, 10 e 20 chilometri da percorrere – ha spiegato il presidente Elvis Clusaz – I percorsi hanno toccato altri Comuni della zone, sono partiti da Pozzuolo per poi passare da Trecella, Albignano, Truccazzano, Melzo, Incugnate e Bisentrate».

Un’iniziativa nata per creare aggregazione: «Abbiamo pensato di fare qualcosa per il nostro paese, un qualcosa che potesse distinguerci, quindi abbiamo ideato questo evento che anticipa il Natale – ha continuato Clusaz – Il nostro punto forte è unire sport e piaceri della tavola. Infatti, oltre ai tanti ristori presenti sui percorsi e all’interno del centro sportivo, all’arrivo i partecipanti hanno trovato un bel pasto caldo, polenta e zola. Questa è l’unica gara podistica della zona che fa un ristoro enogastronomico di questa portata».

Diversi i premi assegnati. Per i primi 500 iscritti c’era il pacco garantito (panettone e una bottiglia di tè) più polenta con zola e un bicchiere di vino. I tre gruppi più numerosi, tra i quali il più copioso «Gp Melzo», sono stati premiati, a loro volta, con una coppa e un cesto alimentare. Una giornata fredda scaldata dai tanti complimenti ricevuti.

«Siamo soddisfatti di come sia andata questa terza edizione – ha concluso il presidente – Abbiamo raggiunto anche quest’anno un bel numero e poi è sempre bello vedere che la gente è stata bene».